Questione Istriano-Dalmata: Derin L.: Capodistria addio ( Godeas G.)
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./Capodistria_addi_4ee875d357879

Derin L.: Capodistria addio ( Godeas G.)

Prezzo base14,90 €
Prezzo di vendita12,67 €
Sconto-2,23 €

Descrizione veloce

Le lettere di Lina Derin, istriana, composte durante l'occupazione dei partigiani jugoslavi e inviate alle sorelle residenti in Italia.

Qta:

Capodistria addio
Lettere di un'esule 1945-1956

Lina Derin

Pagine: 216
Codice: 13469
EAN 9788842529569
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - Trieste e la questione dalmata istriana


«Mia cara Emma, ti scriverò ogni giorno due righe, una specie di diario sugli avvenimenti di qui. Ogni lettera che ti mando può essere l'ultima, e certo ti interessa sapere qualche cosa dell'Istria.»

Undici anni di storia scorrono nelle lettere di Lina Derin alle sorelle. La corrispondenza inizia nel marzo 1945, con l'arrivo degli sfollati di Pola a Capodistria e si conclude nel gennaio 1956 a Trieste, ed è testimonianza della pulizia etnica operata da Tito narrata da una donna che si batte con coraggio senza mai considerarsi un'eroina.

La storia scorre in una realtà resa ancor più cruda dall'assoluta normalità dei gesti: spolverare, battere i materassi, uccidere il gallo per il pranzo in onore della zia che compie 78 anni. E di giorno e di notte, senza interruzione, gli aerei che tagliano il cielo. Rastrellamenti.
Il pane bianco scarseggia, manca del tutto. Trieste occupata dalle forze jugoslave, ma non si sa altro di Trieste, né del resto d'Italia né del resto del mondo.
Il Fascio si è sciolto. Mussolini non è più.
Il pane nero scarseggia, manca del tutto.
Uomini, ragazzi portati via con la forza. Molti non torneranno più.


 

L'autore

Gianantonio Godeas è nato nel 1937 da genitori istriani. Sfollato con la famiglia in Friuli e poi in Lombardia, studia a Milano dove si stabilisce e lavora. Dirigente d'azienda, è consigliere dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, fortemente impegnata per il riconoscimento dei diritti degli esuli.




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.