Per non dimenticare: Albertetti P.-Bertolotto S. - Orecchio N.: Storia Partigiana
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./Storia_partigian_4d2db5148d9ce

Albertetti P.-Bertolotto S. - Orecchio N.: Storia Partigiana

Prezzo base17,00 €
Prezzo di vendita14,45 €
Sconto-2,55 €

Descrizione veloce

Un partigiano racconta agli studenti di un liceo la prigionia a Mauthausen e la liberazione dopo essere stato utilizzato dai nazisti come operaio specializzato nell’uso di esplosivi.

Qta:

Storia partigiana
La guerra, la deportazione, la liberazione nelle memorie di Giorgio Ferrero
Paola Albertetti - Stefano Bertolotto - Nadia Orecchio - Alessandro Tollari

Pagine: 256
Codice: 14045
EAN 9788842541394
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - Per non dimenticare


«Il sabato pomeriggio era festa, festa fascista. Tutti i giovani come me dovevano andare in piazza a fare l’esercitazione con il fucile di legno. Io non sopportavo di fare il cretino.»

A diciannove anni, Giorgio Ferrero lascia la Facoltà di Ingegneria di Torino e sale sulle Alpi liguri a fare il partigiano. Un brutto Natale viene arrestato e deportato a Mauthausen e poi nel sottocampo di Ebensee. Gli fanno fare il manovale comune, a spostare pietre. Poi scoprono che sa usare gli esplosivi – quelli degli attentati antifascisti – che adesso servono ai nazisti per la costruzione di gallerie, e lo fanno diventare un Technik Arbeit, un operaio specializzato. Dopo la Liberazione, da vero pioniere, trova un po’ di pace lavorando alle trivellazioni del petrolio in Arabia. Là nessuno sa, nessuno fa domande. La vita ritrova un senso.

Più di sessant’anni dopo, Giorgio racconta la Resistenza, il lager, il dopoguerra ai ragazzi di una quarta liceo, che decidono di scrivere la sua storia. Ricordare è una fatica estrema, ma l’interesse delle nuove generazioni porta alla luce la verità: gli orrori del lager, la rivolta dei deportati contro gli aguzzini dopo la Liberazione, cruda come la prigionia. Il progetto del liceo Amaldi di Orbassano (Torino) è stato premiato all’edizione 2008 del concorso nazionale «Eustory», indetto dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo di Torino.


Gli autori

Paola Albertetti è insegnante di Lettere presso il liceo scientifico Amaldi di Orbassano, in provincia di Torino.

Stefano Bertolotto, Nadia Orecchia e Alessandro Tollari, ex allievi del liceo Amaldi, sono studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino.


Rassegna stampa
04.02.2012 La Valsusa
31.03.2011 TorinoSette

Rassegna stampa




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.