Storia Contemporanea: Garibaldi L.: Le soldatesse di Mussolini
All for Joomla All for Webmasters
Accedi

Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./Le_soldatesse_di_4ebd316d8a576

Garibaldi L.: Le soldatesse di Mussolini

Prezzo base10,00 €
Prezzo di vendita8,50 €
Sconto-1,50 €

Descrizione veloce

Un capitolo troppo spesso dimenticato dalla storiografia ufficiale: le Ausiliarie della Repubblica Sociale Italiana. Le seimila giovani soldatesse volontarie, raccontate dalla voce della loro comandante.

Le soldatesse di Mussolini
con il memoriale inedito di Piera Gatteschi Fondelli, generale delle Ausiliarie della RSI
Luciano Garibaldi

Pagine: 144
Codice: 21518
EAN: 9788842522423
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1939-1945: Seconda guerra mondiale


I più famosi giornalisti e storici degli ultimi cinquant'anni che hanno dedicato le loro fatiche ai drammatici diciotto mesi della Repubblica Sociale Italiana (settembre 1943 - aprile 1945), se si escludono quelli di parte fascista, hanno stranamente omesso di parlare delle Ausiliarie. Esse, in numero di circa seimila, furono vere e proprie soldatesse volontarie inquadrate nell'esercito della RSI, con tanto di divise, mostrine e gradi.
Non uccisero mai, anche perché avevano il divieto di portare le armi. In compenso furono uccise, sia durante sia dopo la fine della guerra civile. Non di rado in maniera crudele.

Questo libro colma dunque una lacuna. E lo fa nella maniera più classica: dando la parola alla comandante del SAF (Servizio Ausiliario Femminile), generale di brigata Piera Gatteschi Fondelli (1902-1985), l'unico generale donna della storia d'Italia. Partecipò alla Marcia su Roma alla testa di venti ragazze squadriste.
Più tardi divenne ispettrice nazionale del PNF, la massima carica femminile del partito fascista.
Il 18 aprile 1944 Mussolini la chiamò a comandare il SAF, presso il quale affluirono a migliaia le volontarie.

Salvatasi avventurosamente nel crollo del fascismo a Como, rimasta vedova, visse una vita tranquilla e ritirata a Roma.
Tra il 1984 e il 985 dettò le sue memorie al giornalista e storico Luciano Garibaldi.


L'autore

Luciano Garibaldi, giornalista, è autore di varie cronache storiche e biografie. Tra le altre ricordiamo: Adamo ed Eva anno 2000; Nella prigione delle Brigate Rosse; Mio marito il commissario Calabresi, L'altro italiano, Edgardo Sogno: 60 anni di antifascismo e anticomunismo. Con la nostra Casa editrice ha pubblicato, nella Collana «Testimonianze fra cronaca e storia», Mussolini e il professore.



Rassegna Stampa

28.10.2012 Secolo d'Italia





Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.