Alpini: Formento E.: Kai Bandera. Etiopia 1936-1941
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./Kai_Bandera_4d78e3545d396

Formento E.: Kai Bandera. Etiopia 1936-1941

Prezzo base14,50 €
Prezzo di vendita12,33 €
Sconto-2,17 €

Descrizione veloce

Etiopia 1937. L'avventura di un giovane ufficiale alpino al comando della "Kai Bandera", una banda di cinquecento irregolari etiopi con il compito di controllare il territorio.

Il prodotto non è momentaneamente disponibile. Avvisami!

Kai Bandera
Etiopia 1936-1941. Una banda irregolare
Ettore Formento

Introduzione di Angelo Del Boca

Pagine: 292
Codice: 13994
EAN: 9788842526292
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia  - 1919-1939: vent'anni di pace instabile


«Umoristico e tragico, romantico e avventuroso, Kai Bandera incalza senza respiro, come un inseguimento.»

Etiopia 1937: a un anno dalla proclamazione dell'impero gli italiani controllano solo Addis Abeba e pochi centri. Spadroneggiano ribelli e predoni, è tempo di massacri e saccheggi. I soldati "nazionali" partono e il controllo del territorio è affidato a bande di irregolari etiopi, ognuna al comando di un italiano.

Ettore Formento ha venticinque anni: un ufficiale ragazzo, solo in un paese immenso. Gli affidano la "Kai Bandera", cinquecento guerrieri raccolti dietro una semplice insegna: la loro rossa (Kai) bandiera (Bandera). Deve diventare etiope tra etiopi. Agire da eroe è l'unico modo per farsi seguire; ci riuscirà così bene da meritarsi questo complimento: "Tu morto, tutta Bandera morta". Per due anni conduce la banda attraverso altipiani maledetti, fiumi incantati, distese aride e selve oscure: terre di splendide donne e sanguinari combattenti capaci però di pietà cavalleresca; sono drammi e risate, amori e tradimenti. Crolla l'Africa Orientale Italiana e quelli della Kai Bandera sono fra ultimi a cedere.


L'autore
Ettore Formento nasce a Dezzo di Scalve (BG) nel 1912 e dal 1913 vive in Valle d'Aosta. Nel 1935 è richiamato alle armi e spedito in Africa Orientale, dove partecipa a tutte le campagne dal 1936 al 1941. Ferito e decorato, è catturato dagli inglesi. Dopo la prigionia in Kenia rimpatria nel gennaio del 1947 e riprende la carriera militare, dove giunge sino al grado di Capo di Stato Maggiore delle Forze Atlantiche Terrestri del Sud Europa.


Rassegna stampa




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.