Scienza: Meillassoux Claude: Antropologia della schiavitù
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
9788842509479_0_0_1224_75

Meillassoux Claude: Antropologia della schiavitù

Prezzo base21,50 €
Prezzo di vendita18,28 €
Sconto-3,22 €

Descrizione veloce

Introduzione di Alessandro Triulzi

Il prodotto non è momentaneamente disponibile. Avvisami!

Claude Meillassoux
Antropologia della schiavitù

Per troppo tempo, quando ancora il dibattito era incentrato sulla collocazione storica delle società reggentisi sullo schiavismo e sul loro ruolo storico nell'evoluzione della civiltà, l'approccio al problema è stato di natura strettamente giuridica con l'emergere di due figure chiave, il padrone e lo schiavo. Questo vale per lo schiavismo d'antica data come per lo schiavismo moderno. Grazie alla sua conoscenza dell'ambiente africano, all'utilizzo di un copioso materiale documentale, sia sotto il profilo storico sia sotto quello antropologico l'Autore è in grado di entrare nel vivo della realtà del passato e del presente, mettendo in luca i vari rapporti che uniscono i popoli, le orde di razziatori, i fragili e spesso effimeri regni, le classi sociali, gli antagonismi sessuali. 

Sono questi rapporti sociali che si duplicano e si riproducono nel tempo in quella tumultuosa e ribollente società africana sia dell'epoca coloniale sia del passato remoto; il che vuol dire aprire degli orizzonti e delle prospettive finora ignorate. Attraverso un'analisi rigorosa, espressa attraverso un linguaggio chiaro, emergono gli usi tribali, le rivalità etniche, le caste militari e tutto un mondo che si regge e si espande grazie allo schiavismo. E appare, dopo esser stata per tanto tempo confinata nell'antichità classica, la figura dell'eunuco, con la sua fragilità e spesso con le sue prerogative in posizioni non subalterne. 

Il carattere del sistema reggentesi sulla schiavitù pone di fronte al lettore il profondo influsso dell'islamismo in antitesi alle società animiste, e figure che appaiono come l'estraneità perenne in opposizione al legame di parentado, nonché il ruolo dei mercanti, estranei ma al tempo stesso indispensabili al perpetuarsi dello schiavismo.

CLAUDE MEILLASSOUX, appartenente al CNRS, responsabile della sezione "Societés rurales et Polotiques de développement" ha collaborato all'American ethnological Society di Seattle, e pubblicato opere per l'IFAN di Dakar, l'Oxford University Press e per diversi editori francesi. 




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.