Romanzi: Barilli D.: Le cere di Baracoa
All for Joomla All for Webmasters
Accedi
Registrati



Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 25€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./Le_cere_di_Barac_4f3e504ed9a74

Barilli D.: Le cere di Baracoa

Prezzo base17,00 €
Prezzo di vendita14,45 €
Sconto-2,55 €

Descrizione veloce

Un uomo si avventura in un viaggio dalla Bassa padana a Cuba per scoprire le ragioni di una misteriosa vendetta legata a una rappresaglia partigiana.

Qta:

Le cere di Baracoa
Davide Barilli

Pagine: 240
Codice: 23706
EAN 9788842540243
Collana: Romanzi Mursia


«Celso pareva dormire e non aveva perso l'aria melanconica di chi fissa a lungo lo sguardo sulla fiamma di una candela. Accanto a lui, una vecchia cartolina con una danzatrice mulatta e un uomo in gessato.»

Novembre 1944. Durante una rappresaglia scoppia un incendio in una cereria della Bassa Padana. Muoiono due ragazzi: i fratelli Gabbi. Per oltre mezzo secolo Celso, il fratello maggiore emigrato in Centro America, cova la vendetta, che sfocia in un omicidio. Risucchiato dalle leggende di un uomo dal sangue zingaro e incuriosito da una vecchia cartolina in bianco e nero, un misterioso narratore ripercorre la vita dell’assassino per inseguire un delitto privo di enigmi investigativi, ma ricco di misteri. Dai nebbiosi argini del Po comincia un avvincente viaggio in una Cuba inedita, lontana dai luoghi comuni del turismo di massa, un peregrinare durante il quale il protagonista incontra le ombre, spesso appena accennate, di personaggi realmente esistiti: dal campione di scacchi cubano Capablanca a un inedito e immaginario Italo Calvino bambino, da Errol Flynn a Magdalena Rovieskuya, la cantante lirica russa che scappò dalla rivoluzione dei bolscevichi per gestire un hotel nell’antica città di Baracoa; ma anche Gino Donè Paro, l’ex partigiano veneto che sbarcò sull’isola con Fidel Castro per liberarla dalla dittatura di Batista. E poi il bicicletero Barroso, il tapizero Orlando e tanti altri anomali personaggi che affollano le assolate strade cubane.


L'autore
Davide Barilli, parmigiano, è nato nel 1959. Ha viaggiato a lungo tra il Centro America e le isole caraibiche. Redattore alla «Gazzetta di Parma», per cui si occupa di cronaca giudiziaria e della pagina culturale, ha vinto la prima edizione del Premio Giornalistico «Egisto Corradi». Ha pubblicato due romanzi, La fascia del turco e Musica per lo zar, e alcuni libri di racconti, Poltrona per acqua, La casa sul torrente e Piombo e argento.


Rassegna stampa
11.11.2011 Polis
27.01.2011 L'Informazione di Parma
26.01.2011 Il Giornale di Reggio




Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21
Top

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.