Prima Guerra Mondiale : Primicerj G.: 1917: Lubiana o Trieste? Le ultime spallate di Cadorna viste "dall'altra parte"
All for Joomla All for Webmasters
Carrello
0 Oggetti - 0,00 €
Aggiungi 30€ spedizioni gratis
Il tuo carrello è vuoto!
I tuoi prodotti Prezzo
./1917__Lubiana_o__4e9833e18fd64

Primicerj G.: 1917: Lubiana o Trieste? Le ultime spallate di Cadorna viste "dall'altra parte"

Prezzo base19,50 €
Prezzo di vendita16,58 €
Sconto-2,92 €

Con spedizione Corriere (Italia) per 5,00 €

Descrizione veloce

La prima opera che rilegge le ultime due battaglie del generale Cadorna dal punto di vista austro-ungarico: dagli occhi, quindi, del nemico di un tempo.
EAN: 9788842586517

Il prodotto non è momentaneamente disponibile. Avvisami!

1917: Lubiana o Trieste?
Le ultime spallate di Cadorna viste «dall'altra parte»

Giulio Primicerj

Pagine: 330
Codice: 13460
EAN 9788842586517
Collana: Testimonianze fra cronaca e storia - 1914-1918: Prima guerra mondiale


Le ultime due «spallate» del generale Cadorna sul fronte dell'Isonzo sono state oggetto di numerosi volumi, ad iniziare dall'immediato dopoguerra sino ai giorni nostri. E proprio negli ultimi anni si è manifestato un rinnovato interesse per gli eventi del primo conflitto mondiale.

Ma nessuno aveva sinora affrontato questo tema osservando le due battaglie «dall'altra parte», ossia riferendosi quasi esclusivamente a fonti austriache e in particolare alla Relazione ufficiale sulla guerra 1914-1918, pubblicata negli anni Trenta a cura del Kriegsarchiv di Vienna.

Un lavoro che Giulio Primicerj ha potuto svolgere grazie alla sua specifica competenza in campo storico-militare unita ad una sicura conoscenza della lingua tedesca.
Quest'opera è quindi dedicata a coloro che desiderano conoscere anche la versione dell'avversario di un tempo, convinti che una rappresentazione dei fatti quanto più possibile veritiera si possa ottenere soltanto confrontando la documentazione in possesso di entrambi i contendenti.
L'autore ha voluto inoltre inserire nel testo qualche testimonianza umana di chi visse in prima persona una delle più grandi tragedie europee e vide con i propri occhi il vero volto di una guerra, ben sapendo che ogni minuto poteva essere l'ultimo della sua vita.

Ma non basta. In allegato, dopo gli ordini di battaglia delle forze contrapposte, sono stati riportati i bollettini italiani e austriaci di quei giorni: il lettore potrà così rendersi conto di come le stragi di tanti giovani soldati - costretti il più delle volte a morire senza comprendere il motivo del loro sacrificio - venissero allora descritte alle popolazioni del Regno d'Italia e della Duplice Monarchia.


L'autore
Giulio Primicerj, nato a Tripoli nel 1925, sottotenente nel 1945, percorre tutta la sua carriera militare al comando di reparti alpini e in incarichi di stato maggiore.
Dopo aver frequentato la Scuola di guerra della Bundeswehr, dal 1969 diviene addetto militare alle ambasciate di Bonn e dell'Aja. Lasciato il servizio attivo nel 1979 col grado di generale di divisione e stabilitosi nella «sua» Trieste, continua a dedicarsi allo studio di testi austriaci e tedeschi sulle due guerre mondiali.
Autore di un saggio in lingua tedesca sulla campagna di Etiopia 1935-36, ha tradotto per l'Ufficio Storico dello S.M.E. il Diario di guerra del Comando supremo della Wehrmacht 1939-41 e l'opera di Berendt sulle attività informative dell'Afrika Korps.

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Informazioni

  • icon
    Indirizzo : Via Tadino 29 Milano, MI, Italia.
  • icon
    Ufficio vendite online
    Telefono : 02 277273-21

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di «terze parti». L’utilizzo di questo sito, la navigazione verso altre pagine o la chiusura della presente finestra rappresentano un esplicito consenso all’uso dei Cookie. Per conoscere il funzionamento dei Cookie, per bloccarne in tutto o in parte l’utilizzo e per conoscere tutte le informazioni relative al trattamento dei dati personali è possibile visualizzare la pagina di informativa estesa.